Legge 23 dicembre 2014 n. 190 (Legge di Stabilità 2015)

La legge di stabilità ha previsto, per i datori di lavoro privati (anche non imprenditori) che procedano dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 a nuove assunzioni con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato (sia full-time che part-time), l’esonero dal versamento dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro.

L’esonero contributivo spetta per un periodo massimo di 36 mesi e consiste nell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, nel limite massimo di 8.060 euro annui. L’esonero non si applica ai premi e contributi dovuti all’Inail.

 

L’esonero contributivo non spetta per:

– lavoratori che nei 6 mesi precedenti all’assunzione siano risultati occupati a tempo indeterminato presso qualsiasi datore di lavoro;

– lavoratori che nei 3 mesi antecedenti il 1° gennaio 2015 erano già assunti a tempo indeterminato presso lo stesso datore di lavoro;

– lavoratori per i quali il nuovo sgravio contributivo sia già stato usufruito con lo stesso datore di lavoro.

 

Requisiti:

– il datore di lavoro deve essere in possesso della regolarità contributiva (DURC), rispettare gli accordi e i contratti collettivi, anche di secondo livello, e non deve aver violato le norme fondamentali a tutela delle condizioni di lavoro;

– l’assunzione non deve violare il diritto di precedenza, fissato dalla legge o dal contratto collettivo di lavoro, alla riassunzione di un altro lavoratore licenziato nell’ambito di un rapporto a tempo indeterminato ovvero cessato da un rapporto a termine;

– l’azienda non deve essere interessata da sospensioni dal lavoro con interventi di integrazione salariale straordinaria e/o in deroga nella medesima unità produttiva in cui avviene l’assunzione;

– l’assunzione non deve riguardare lavoratori licenziati, nei sei mesi precedenti, da parte di un datore di lavoro che, alla data del licenziamento, presentava elementi di relazione con il datore di lavoro che assume, sotto il profilo della sostanziale coincidenza degli assetti proprietari ovvero della sussistenza di rapporti di controllo o collegamento.

NEWS

  • DECRETO FISCALE

    26 Ottobre 2018 Sulla Gazzetta Ufficiale n.247 del 23 ottobre 2018, è stato pubblicato il Decreto Legge 23 ottobre 2018,... Mostra articolo