26 Agosto 2019

L’Inail, con l’avviso del 1° Agosto 2019, ha reso noto che è stato pubblicato il nuovo modello OT23, che sostituisce il vecchio OT24.

Attraverso tale modello le aziende possono chiedere di usufruire della riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione.

Il nuovo modello OT23 prevede cinque tipologie d’interventi considerati validi ai fini della concessione del beneficio. Tali interventi devono essere stati attuati nell’anno solare precedente quello di presentazione della domanda, ossia nel 2019; in particolare sono agevolabili gli interventi di carattere generale, quelli di carattere generale ispirati alla responsabilità sociale, i trasversali, i settoriali generali, e i settoriali.

Alcuni esempi di azioni di miglioramento agevolabili:

– adozione o mantenimento di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificati;

– realizzazione di modelli di rendicontazione di responsabilità sociale asseverati da parte di ente terzo (bilancio di sostenibilità, bilancio sociale, report integrato):

– l’adozione di misure per ridurre i livelli di rischiosità;

– agevolazioni per i dipendenti (mutui a tasso agevolato, buoni pasto, mensa interna o esterna in convenzione, asili nido interni o esterni in convenzione);

– adozione delle prassi di riferimento Rsi (responsabilità sociale delle imprese) per edilizia e artigianato.

 

Sono diversi i requisiti richiesti per poter accedere al beneficio tra i quali vanno ricordati il possesso della regolarità contributiva (DURC) e il pieno rispetto delle norme antinfortunistiche.

Evidenziamo che la domanda deve essere presentata in modalità telematica entro il termine del 29 febbraio 2020.

NEWS