12 Gennaio 2021

Incentivo all’occupazione giovanile

Per le assunzioni a tempo indeterminato, nonché le trasformazioni a tempo indeterminato di contratti a termine, effettuate negli anni 2021 e 2022 è prevista la riduzione del 100% della contribuzione a carico del datore di lavoro, per un periodo massimo di 36 mesi, nel limite di € 6.000,00 annui.

L’incentivo è riconosciuto ai lavoratori che, alla data di assunzione o, si presume, di trasformazione, non abbiano compiuto il trentaseiesimo anno di età.

L’esonero contributivo è fruibile dai datori di lavoro che non abbiano proceduto, nei sei mesi precedenti l’assunzione, nè procedano, nei nove mesi successivi alla stessa, a licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo ovvero a licenziamenti collettivi nei confronti di lavoratori inquadrati con la medesima qualifica nella stessa unità produttiva.

Si precisa che, l’incentivo è soggetto ad autorizzazione della Commissione Europea.

 

Sgravio contributivo per le donne

Per il biennio 2021-2022, è possibile beneficiare, in relazione alle assunzioni di lavoratrici donne, in possesso di determinati requisiti, dell’esonero contributivo previsto dalla L.92/2012, nella misura del 100% dei contributi a carico del datore di lavoro, nel limite massimo di € 6.000,00 annui.

NEWS

  • LEGGE DI BILANCIO 2021

    12 Gennaio 2021 Incentivo all’occupazione giovanile Per le assunzioni a tempo indeterminato, nonché le trasformazioni a tempo indeterminato di contratti... Mostra articolo

  • DECRETO RISTORI

    29 Ottobre 2020 Evidenziamo alcune delle novità introdotte, in seguito alle disposizioni del D.P.C.M. del 24 Ottobre 2020, dal c.d.... Mostra articolo